Chiudiamo gli zoo

che poi un giorno magari ci si ritrova tutti e due sulla spiaggia caraibica invece che dallo psichiatra, a bere sdentati succhi di frutta con la cannuccia e a raccontarsi all’infinito, senza rimpianti ma con reciproco rispetto, di quella volta che più o meno senza volere ci si è indelebilmente scavati dentro.

Non bisognerebbe leggere altro all’infuori del Maestro. Eppure lo so da anni, che è così, eppure continuo a disperdermi tra ottomila blog e diecimila twitter e due/tre persone. Oltre questo, non c’è nulla, oltre al cavarsi i denti e bere sdentati sulle spiagge caraibiche, non c’è veramente nulla da aggiungere e adesso basta, non ho veramente più voglia, di guardare indietro, non ho più veramente voglia di controllare i voli intercontinentali, il tuo blog, i cavalcavia in ristrutturazione, le mail alle 19 mentre sono al lavoro, i film in francese, le stanze d’albergo, le cose da nascondere, i toni della voce, c’è abbastanza acqua per tutti noi pesci rossi, c’è abbastanza acqua che sale fino alle caviglie e ci trascina in piscina anche se non vogliamo, o non possiamo, o non dovremmo, infilatevi tutti i verbi dove dico io, sì, proprio in quel posto lì, le suole delle scarpe, e camminateci sopra, e poi basta, e poi andiamo a teatro, balbettiamo, laviamoci le lenti degli occhiali e asciugamole con la carta igienica, prenotiamo il dentista, e poi basta, basta, basta lettini da psichiatria, via i denti e le inquisizioni, via le microspie e i trofei sul caminetto, via le teste imbalsamate degli animali, chiudiamo gli zoo, e basta, andiamoci a prendere sotto casa, e basta, e basta, e basta.

Questa voce è stata pubblicata in 200X, Asfalto, Catene, Proclami, Scivola e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Chiudiamo gli zoo

  1. ilmagodiossh scrive:

    Buono a sapersi.
    O buoni, anche.
    E ho preso appunti.

  2. Attimo scrive:

    Il Maestro ci guida 🙂

  3. Alessandra scrive:

    ah, come vorrei seguire le tue “esortazioni”. quei ‘basta’ ci stanno alla grande, significano tutto. e anche chiudere gli zoo non sarebbe male…e oscurare tutte le vetrine e mandare al diavolo tutto il banale e il vano e il superfluo di questo mondo e per una volta guardarsi negli occhi e vedere TUTTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *