Aspirapolveri

Non credevo fosse possibile creare suoni così naturali con strumenti così artificiali. Non so se questa constatazione innescata dal video qua sotto voglia dire qualcosa. So però alcune cose. Che ci sono tanti assassini in giro. Si chiamano Twitter, Facebook, letteratura, vocali, gatti, voli low cost, telefonini, adsl, psicoterapeuti, diete, il Terziario Avanzato, l’Emancipazione, i calzini bucati, i denti in più, la fretta, l’inerzia, l’ansia, i calanchi, la paura, gli occhi, gli occhiali in grafite, le autostrade, le spalle scoperte, le cicatrici, la memoria, i crampi, le mattine, i gradini, la fame. La fame.

Questa voce è stata pubblicata in 200X, Catene e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *