Hanno ammazzato i grilli

Il mondo è mio mi sembra
sarà che ho ventotto anni
e mi distraggo ancora molto
perché figli non ne ho
ne ho avuto uno un tempo uno
me l’hanno sequestrato
parlar da solo in tribunale
questo è il mio reato
Non credo agli avvocati
non è li la mia ragione
il giusto è che si inchina
e chi si abitua al suo bastone

Questo non è un racconto, volevo semplicemente raccontare a una persona la mia domenica pomeriggio. Era fine maggio, quindi secoli fa, e allora mi ero messo a scrivere (e fotografare) ed era venuta fuori questa cosa inutile qua sotto. La prossima volta mi sa che faccio una telefonata.
Intanto, per ricordare e ricordarmi che sì, le parole sono davvero soltanto la prima e ultima cosa che siamo, lascio andare via questo pdf, e mi riprendo tutto quello che ci sta in mezzo. Tanto è agosto, non se ne accorgerà nessuno.

Per chi indovina la citazione finale nel pdf, in palio una bottiglia di Estathe da 1.5l

Questa voce è stata pubblicata in 200X, Asfalto, Catene, Linea d'ombra e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Hanno ammazzato i grilli

  1. nessuno scrive:

    sembra Nietzsche

  2. Attimo scrive:

    Mi fido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *