2010

Difficile è credere in una cosa quando si è soli, e non se ne può parlare con alcuno. Proprio in quel tempo Drogo si accorse come gli uomini, per quanto possano volersi bene, rimangono sempre lontani; che se uno soffre, il dolore è completamente suo, nessun altro può prenderne su di sé una minima parte; che se uno soffre, gli altri per questo non sentono male, anche se l’amore è grande, e questo provoca la solitudine della vita.

Dino Buzzati

Questa voce è stata pubblicata in Catene, Linea d'ombra, Scivola e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 2010

  1. Alessandra scrive:

    dino buzzati è grandissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *