Hawaii are forever my girl

Dopo anni mi rimetto lì a fare un cd, per me. Un nastrone su mia immagine e somiglianza, da non regalare che tanto poi tornano indietro come i boomerang. I criteri sono plasmati sull’andazzo degli ultimi mesi: non ci sono criteri. Canzoni che potevano finirci dentro sono buttate fuori, non ci sono necessariamente le più ascoltate, le migliori soccombono in nome dell’urgenza. Altre dimenticate, altre imprenscindibili, altre compongono ricordi e altre ancora fanno ricordare. Chi ci capisce è bravo, chi non capisce di più.

Hawaii are forever my girl (scarica qui)

01 – Il Teatro degli Orrori – E’ Colpa Mia
02 – Perturbazione – Arrivederci Addio
03 – Rino Gaetano – Escluso il cane
04 – Tre Allegri Ragazzi Morti – Codalunga
05 – I melt – Neve
06 – Morrissey – Let Me Kiss You
07 – Stars – Dead Hearts
08 – Moltheni – Zona Monumentale
09 – Giorgio Canali & Rossofuoco – Lezioni di poesia
10 – Sufjan Stevens – John Wayne Gacy, Jr.
11 – Lali Puna – Nim-Com-Pop
12 – Tre Allegri Ragazzi Morti – La Ballata Delle Ossa
13 – Jónsi – Go Do
14 – I’m from Barcelona – Daniel Lindlöf – Lower My Head
15 – The Zen Circus – Andate tutti affanculo
16 – Mumford & Sons – Little Lion Man
17 – The Notwist – Gloomy Planets (Live)
18 – The National – Bloodbuzz Ohio

Questa voce è stata pubblicata in Catene, Linea d'ombra, Scivola e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Hawaii are forever my girl

  1. Tom scrive:

    give me a tape

  2. Attimo scrive:

    Use the link, come on. tape is so nineties, move on.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *