Esempi di "integrazione": all’Ipercoop, nello spazio in galleria destinato alla ristorazione, hanno piazzato il kebabbaro. Ovviamente ripulito, rifinito, ordinato, senza l’alone di unto dei veri kebabbari, ma intanto ora in galleria, a fianco di umarell, coppie e famigliole a passeggio, ora ruota incessantemente un assimilato kebab. All’Ipercoop.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

4 risposte a

  1. theego scrive:

    Si ma fa cagare… è palesemente un finto kebabbaro all’occidentale. Fatto da noi, a modo nostro, tutto elegantino e fighetto. Addirittura fa gli aperitivi. Non oso immaginare il prezzo che chiederà per un kebab disgustoso. E poi il nome, l’insegna tutta chic e fuori luogo, così fintamente araba. Sbagliato da cima a fondo, mi chiedo chi abbia investito in una simile boiata.

  2. utente anonimo scrive:

    Bah, sarò stronza ma secondo me il ferrarese da ipercoop il kebab dal kebabbaro unto non lo mangia mentre dal kebabbaro chic sì.

  3. attimo scrive:

    Già, è imbarazzante. Rachele, ho quel forte sospetto anchio…

  4. littlewitch185 scrive:

    gente arrivate tardi…. all’ipercoop CremonaPo il kebabbaro fighetto c’è da un annetto,accanto al mc donald.. come al solito ferraresi tardoni…..

    biset

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *