Io acquisto puzzle con una particolare caratteristica. La leggerezza dell’involucro mentre li porto a casa dovrebbe farmi insospettire, a dire il vero. Entro in casa, butto le scarpe in fondo al letto, estraggo il puzzle dalla borsa. I miei occhi trovano subito conforto: sul fronte anteriore della scatola del puzzle, si staglia definita e luminosa l’immagine da comporre. La vedo. Non è indicato di quanti pezzi sia composto, il puzzle, e anche questo dettaglio dovrebbe stimolare un barlume di sospetto. Ma procedo. Apro la scatola, e dentro non ci sono i pezzi, non c’è nemmeno la spugnetta per pulire la polvere dal vostro puzzle una volta che lo avrete montato ed esposto in camera. Tasto il fondo della scatola, il ruvido del cartone. Il rumore della mia pelle sul ruvido del cartone, e nient’altro. Nessun pezzo da incastrare, nemmeno a forza.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

10 risposte a

  1. PennyL scrive:

    Io invece acquisto puzzle con il triplo dei pezzi che dovrebbe avere…

  2. Alicesue scrive:

    la vita fa questi scherzi.

    Solo involucri. Niente sostanza.

  3. utente anonimo scrive:

    Messaggio da chi può concedersi di usare la parola “intuito”.

    Guarda bene, i pezzi ci sono. Esistenzialismo oscillante.

  4. attimo scrive:

    Triplo dei pezzi… triplo del tempo? :-S
    La sostanza temo dobbiamo mettercela noi, il problema è quanto vogliamo rimanere fedeli all’immagine sulla scatola.

  5. PennyL scrive:

    Triplo del casino e tante cose di troppo (i due terzi del triplo sono pezzi in più che mica servono a comporre la figura!) tra cui scovare quelle utili! 🙂

  6. utente anonimo scrive:

    un sociologo, non ricordo chi, forse Bauman, dice che il problema, allo stato di cose attuale, non è comporre il puzzle, ma capire quale sia l’immagine guida…perchè, in realtà, non c’è nessuna immagine da seguire. doppiamente confusi…non solo trovare l’incastro, ma anche trovare l’incastro creando una qualche figura che abbia senso. è il problema della società moderna.

    baci, ale

  7. forly scrive:

    trova prima la figura…

    poi cerca i pezzi…

    baci

  8. poligraf scrive:

    chestranacosa,è veramenteaccaduto?

  9. attimo scrive:

    Accade tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *