Come forse non tutti sanno, il mio elaboratore elettronico, una vecchia e fin qui dignitosa carcassa plasticosa, ha deciso di iniziare a scioperare, instaurando col sottoscritto una lacerante guerra di nervi. Confesso che poco fa, all’ennesimo inchiodamento del sistema operativo, ho iniziato a stringere un asciugamano e lacrime nere di rabbia solcavano il mio viso sbarbato. Questa amara storia di incomprensione tra utente e macchina va avanti da diverse settimane, e mi sta costrigendo a un esilio forzato dalle piazze virtuali (notare il termine "piazze virtuali"), dai miei amati blogs (notare il plurale corretto del termine "blog"), dei miei amati siti informativi (Repubblica, Corriere, Netgirls), e soprattutto dei miei contatti messenger, ormai vero must dell’internauta moderna. RImpiango la molteplice apertura delle finestre alla mia connessione, quel luminare di arancione che alliettava le mie serate. TheEgo ad Emettitore Comune, Corso per giovani canguri, Scralco, Allys, Rotaciz, Coming back to semplicity, l’amore conta, Bad Boy, eccetera eccetera. Ragazzi mi mancate tutti, mi mancano gli mp3 passati di straforo, i link intelligenti di Scralco, le analisi metafisiche di Simur Snake, le amabili dissertazioni sui concerti degli Oasis, e ancora i post che non scrivo e i post che non leggo, i gruppi indie che non scopro e le notizie che non mi arrivano, le aste di eBay che mi scivolano via tra le mani come granelli di sabbia, tutto questo mi manca come a un albero manca la fotosintesi clorofilliana, come alla juve mancano gli aiuti arbitrali, come a Povia manca il becco. Ragazzi aspettatemi, presto tornerò tra voi a nick aperti!

Nel frattempo, esco con Eugenio, parlo con Mattia, litigo con Simone, spedisco pacchi a Dalia, scrivo ad Alessandra, mi trovo con Alice, vado al locale di Marco, ascolto musica nello "stereo", scrivo su fogli di "carta", guardo la "televisione", giro per "negozi", "studio", anche. Qualcuno direbbe: ribaltamento totale della realtà.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

8 risposte a

  1. utente anonimo scrive:

    che spudoratezza!!!

  2. utente anonimo scrive:

    Sono offesa!Non mi citi nei contatti messenger nonostante IO,e dico IO,abbia salvato -momentaneamente- il tuo pc dall’impallarsi,sei S C A N D A L O S O,e la prossima volta farò in modo che il precedentemente già citato pc si autodistrugga e che al suo posto trovi un gigantesco mutandone rosso (tu sai) .E il prossimo pacco,lo lascio al postino.Che spudoratezza!D.

  3. attimo scrive:

    Irosa! E comunista, quindi! Il corso per giovani canguri non eri tu? Ribaltamento assoluto della realtà!

  4. utente anonimo scrive:

    Si ma di cazzate ne dico talmente tante che poi mi dimentico!Il ribaltamento della realtà è opera mia nell’articolo,per caso?!Chissà chi si era impossessato della mia penna virtule.Siamo messi sempre meglio.Se io sono comunista comunque te cosa sei?Ho impiccato winnie the pooh.W Bolognina revolution!Che spudoratezza!D

  5. attimo scrive:

    Hai ucciso il frontman del tuo nuovo gruppo. Mi toccherà mandarti i veri Pooh! Vado a salvare il mondo. “Pura demagogia”.

  6. Ale_87 scrive:

    ribaltamento totale della realtà, eh? ogni tanto ci vuole!

    le macchine, del resto, rappresentano il mezzo che ci ha alienato dalla natura. l’uomo è altro da se stesso, è semplificato, cantore di una seconda natura, che è il mito di quella reale. vabbè, roba da coma profondo e da veli pietosi da spandere…non ci fare caso…è la noia.

    bacione, ale

  7. IRI scrive:

    sono stata priva di connessione tre settimane, e ho visto l’arrivo della primavera. [il plurale di blog.. è blog..]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *