[e questo è il minimo che potevo produrre oggi]

Ho controllato: fuori dalla finestra appare una volta celeste pulita come un culo di un bambino. Blu come in un pomeriggio d’estate. Fa freddo, ma quelli sono dettagli. Quindi siamo di fronte forse alla prima giornata limpida dell’annus domini 2005, qui nella città della salama e delle bocciofile. Dovremmo tutti gettarci dalle finestre e godere di questo piccolo miracolo (metaforicamente parlando, s’intende), e invece.
E invece accade che il destino ti piazza proprio oggi, proprio in questo rilassato e docile pomeriggio di metà febbraio, quando persino il cielo manda segnali di risveglio (ehi ragazzi, anche stavolta ce l’abbiamo fatta, stiamo per uscire vivi anche da questo inverno!!), dicevo ti piazza proprio oggi la lettura di un articolo lungo 10 pagine scritte in caratteri piccoli, IN INGLESE, riguardo alla Strategia economica applicata al mondo di Internet. Ripeto: un articolo di economia in inglese lungo 10 pagine, ma che dico, 15 pagine, da leggere e, perchè no?, estrapolarne i concetti principali per essere preparati a un’eventuale discussione che averrà domani pome, in quel di 100, dopo un pranzo a base di fritto misto e dolcetti ripieni. Tenete conto che io frequento ingegneria. Tenete conto che il mio grado di attenzione è tendente allo zero. Tenete conto che non ho mai voglia di fare una ceppa. Tenete conto di tutto quanto, e poi traetene le conclusioni.
Questi sono crimini inauditi, che gridano vendetta. Metaforicamente parlando.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. galba scrive:

    Quì invece fa caldo,è domenica e in giro ci sono solo badanti russe e pakistani,oltre che i mimi che fanno le statue.La domenica è proprio un giorno da dimenticare!Eppoi,massù l’inverno è così breve:)

  2. attimo scrive:

    Domenica, ma perchè? L’inverno se ci pensi dura come le altre stagioni. 3 mesi pesanti però, con il loro freddo che ti porta ad appesantirti di maglioni e a rinchiuderti nel tuo corpo, per non disperdere calore. Ma qui andiamo fuori tema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *