[scheletri nell’armadio]

PlasticoTubo

Chiusi dentro un tubo non
Si ragiona più
Incastrati in un idea
Univoca
In un tubo non c’è mai
Dimensione e tempo logico

Tubo sto in un tubo solo un tubo
Ma che tubo non riesco a uscire
Aria non c’è aria non c’è luce
Non c’è spazio soltanto un filtro
Alla ragione
Se resto ancora qui io mi intubo

Chiusi dentro un tubo non
Si respira più
Soffocati da un idea
Monotona
In un tubo non c’è mai
Distrazione che ti porti via
Tubo sto in un tubo solo un tubo
Ma che tubo non riesco a uscire
Aria non c’è aria non c’è luce
Non c’è spazio soltanto un filtro
Alla ragione
Se resto ancora qui io mi intubo

Viaggio adesso in un intatta
Dimensione personale
Senza modo di pensare
Alla dovuta comprensione

2001, credo. Roteavo con la macchina nel parcheggio davanti all’autostazione. Su quella cassetta ci stava pure questa. Ma era Tubo il mio tormentone.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

3 risposte a

  1. lux7 scrive:

    non ho capito un tubo come al solito ma ti consiglio la visione di Hypercube se centra qualcosa….

  2. attimo scrive:

    No, quel film non c’entra un tubo :-p Coraggio, Quadro, prima o poi entrerai nell’ottica giusta.

  3. lux7 scrive:

    beh ho tentato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *