Presto, lo stiamo perdendo!! Subito una dose di blog, in endovena!


Abortisco i miei presappochisti studi per un attimo (autoreferenzialità, nda) per assumere una dose di blog. Anche se oggi è una grande, grandissima giornata per le mie aspirazioni indie, avendo vinto (i festeggiamenti a breve, di ) un mirabolante Indie Award 2004 (tantegrazie a Delio), seppur a pari merito con altri militanti dell’allegra brigata, rimango pur sempre un non-indie (non ho nemmeno le calze a strisce come quel farabutto di Ego…). Però il premio mi esalta, giusto quei 5 minuti per parlare anchio di musica e di 2004. Io e la musica, nel 2004. Va beh, avete capito. Classifiche non ne faccio, non ne sono in grado, e poi è risaputo che ascolti sempre le stesse robe. Fisse nella mia mente, però ci sono alcune istantanee dal vivo. Quella volta, anzi due, che ho saltato e sudato al concerto dei Modena. Poi il concerto dei Verdena, che magari non piacciono proprio a tutti, ma a me hanno garbato, e parecchio. Il pianoforte di Philip Glass. E infine quella sera in cui mi son preso su nella mia Cimice verde per vedere gli Interpol, la mia vera sbronza di questo interlocutorio (ma va?) 2004. Non faccio (altri) nomi, anche se un pò ce ne sarebbero, perchè per ogni canzone che meriterebbe di venire citata, ci sono associate volti, pigiate sull’acceleratore, pugni sul tavolo e menate mentali, e quelle, mi spiace, non riesco a catalogarle.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. Lucea scrive:

    No aspetta.. fammi capire.. stai forse dicendo che eri a Ravenna per il concerto di philip glass? o forse son io che parlo a vanvara?

  2. theego scrive:

    E’ venuto anche a Ferrara, perchè scomodarsi? :-p

  3. Lucea scrive:

    perché a Ravenna c’ero io.. e c’era Muti.. asd

  4. attimo scrive:

    E’ venuto anche a Ferrara, come dice il saggio Ego. Pensa che si è pure fermato a prendere un caffè al Nazionale. Che classe.

  5. bando scrive:

    catalogare poi serve a creare solo disfunzioni e permali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *