Ovviamente questa coda estiva è chiaro sinonimo della fine del mondo. Altrimenti 27 gradi l’8 di ottobre voi come ve li spieghereste? Tutto quadra: una normale calma apparente in giro, il normale susseguirsi delle mansioni giornaliere (lavoro, università, casa, famiglia, cazzeggio, campionato), una situazione internazionale fumosa e ingarbugliata, senza sbocchi e senza colossali eventi. Non c’è niente in sospeso e c’è tutto in sospeso, non hai raggiunto il nirvana nè ti stai rotolando nel fango. C’è posto per tutto, per ogni razza di miseria abominevole o di raffinata grazia, parlo di umane vicende. Aggiungiamo i 27 gradi ad Ottobre, e otteniamo la fine del mondo prossima. Inattesa e in un momento di ristagno generale, è perfetta. Ce ne accorgeremo quando arriverranno le prime inondazioni, le prime tragedie, ci volteremo verso l’enorme tsunami che sta per inghiottirci. Diremo “cazzo”, “merda” oppure “diosanto”. Una memorabile uscita di scena. Accolta tra indifferenza e inconsapevolezza, come un’inconsueta calura di inizio autunno, la fine di tutto in pochi secondi pigierà il tasto RESET.
Anche a questo pensavo, mentre il mio compare pigiava clic sul suo telefonino durante la nostra segregazione in aula 5 (di cui parlerò più in là):








E ci sarebbe tanto altro da dire, la vecchina nella nebbia, i 60 centesimi, l’imbocco dell’autostrada, lo squilibrio apparente, la catasta di carta, quel cd, il silenzio, il dimostrarlo. Ma non c’è tempo.









Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. spoonriver scrive:

    Ciao passavo di qui ed ho fatto un giro!
    In effetti siamo proprio messi male col riscaldamento della terra!
    Un bacio!

  2. Ale_87 scrive:

    segregazione in aula5?
    accidenti! detto così sembrerebbe una quarantena…vabbè, anche da queste parti fa caldo…uff. ci sarebbe ancora da andare al mare. peccato che la scuola si sia presa tutto il mio tempo!
    kiss
    ale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *