Il dono della sintesi.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

8 risposte a

  1. gen scrive:

    Sintetico è sintetico, ma che vorr’ dì? 🙂

  2. attimo scrive:

    le 4 iniziali del titolo. niente di più banale. Ma non è colpa mia, quanto della complicata digestione del fritto misto durante la lezione di economia. La mia mano vergava stupidamente un banco bianco. Stavo annoiato, e pure forte!

  3. Ale_87 scrive:

    sarà pure banale, ma il dono della sintesi è una cosa che non tutti possono vantare di avere. e poi, sai, non ci avevo mai pensato, il titolo del tuo blog dice tutto e niente allo stesso momento. chiudiamo e apriamo gli occhi in ogni istante. una piccola bellezza della vita, solo che non ci facciamo mai caso.
    kiss, ale

  4. natsukusa scrive:

    AOCO – mi domando cosa penserà la gente quando leggerà quella scritta. una sigla di una società segreta, un’invocazione al demonio, un’insulto in samoano…

  5. attimo scrive:

    In effetti è inquietante. Aoco. Una multinazione del tabacco. Il folle proclama di una setta. La fine del mondo. Uah Uah Uah (risata satanica)

  6. Ale_87 scrive:

    le dimissioni di Berlusconi…

  7. plutoliberal scrive:

    interpretazione libera …. visto che sono nuovo qualcuno può insegnarmi in che modo mettere delle immagini nei post ?

  8. attimo scrive:

    Ale, sempre di fine del mondo si tratta, allora! :-p

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *