Alla fine mi inganna…

Alla fine mi inganna sempre. Proprio mentre getto le mie ultime molecole, lo scandire del tempo inganna i miei stati d’animo e me li confonde tutti. Capita così che mi ritrovo a guidare in una calda mattina di marzo, finestrini aperti radio accesa, in maniche di camicia. Il cielo non è ancora terso e vivo come lo sarà d’estate, è impresso di tonalità incerte e lattiginose. Ma è sufficiente questa atmosfera ridanciana e sullo spensierato andante, per perpretare l’inganno alla mia coscienza. Vi basta solo un bicchierino, per farla diventare brilla. E depressione e tutto il resto (diomio queste etichette) vanno a farsi fottere. La strada curva, il volante sterza verso energici lidi, e io non ci posso proprio far niente. La terra sotto di me declina, e dentro di me scivola un flusso positivo. Poi verranno alberi in fiore, gli uccellini che cantano, lo stare all’aria aperta, il sentirsi “naturalmente” vivi, nel senso di fare parte, di questa natura che si risveglia, che rinnega le sue bufere di neve e le sue patine nebbiose di soli pochi giorni fa, e mi costringe (?) a darmi anchio da fare. Vedo ovunque segnali di risveglio, di calore, e io mi calo nella parte…


Gave me sunshine, made me happy
nice dream, nice dream


Ragazze in bicicletta, vecchi a passeggio per la strada, prati che fanno spuntare erba verde, la temperatura che si impenna, un pallone che rotola, la musica nelle orecchie, la malinconia che esce dal finestrino aperto, la speranza e l’illusione che siedono dal lato passeggero. Tutto fa brodo. Mi volto a sinistra, e vedo il cambio di arredo, vedo l’inverno che trasloca e non si fermerà a caricarmi insieme a tutti gli altri mobili. Mi volto a destra, e vedo dei capelli svolazzanti pazienti. Non li voglio deludere, penso. Ma in questa calda mattina di marzo, mi riesce facile. Sono spiazzato, sono investito. Lo sapevo, ci sono ricascato di nuovo. Ho il sole in faccia e ci faccio una risata sopra. Sta a vedere che ci credo davvero, nella metereopatia.


Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Alla fine mi inganna…

  1. soleluminoso scrive:

    Buona serata, e complimenti per questo post, quasi lirico….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *