E’ che uno arriva a …

E’ che uno arriva a un punto che poi si stanca, anche. Mi sa tanto di arrampicarsi sugli specchi, questo volerne parlare. E lo dico a te, ispiratrice, causa e effetto di questo sfavillare di mani su scivolose pareti riflettenti, che rimani in ascolto di notizie positive dal conflitto. Radio Raptus trasmette solo intereferenze, accontentati. Anzi no, non accontentarti: non pretendere niente, così non avrai delusioni. Nè buona musica, nè immondizia commerciale. Solo un fruscio. Che io, di andare in giro a scovare altre parole (per cosa, poi, per giustificare?) non mi va. Non ci sono. Non andare a comprare la Settimana Enigmistica la settiman prossima, non troverai le soluzioni. Guarda, osserva e basta. Non aspettarti altre requisitorie.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *