Prendete la vostra massa cerebrale… sbattetela su un tavolo infarinato… massaggiatela con cura e fervore… in modo da ottenere un composto ben amalgato… poi mettete in forno a 180gradi e fatela lievitare per bene. Adornatela a vostro piacimento. Non dimenticate una spolveratina di zucchero a velo. Da gustare in compagnia, se possibile.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

Una risposta a

  1. Dalia scrive:

    Gli specchi rientrano in quelle categoria di cose che si amano e si odiano allo stesso tempo.Anche se beh,probabilmente non solo questa categoria,ma un pò tutto è amabile ed odiabile allo stesso tempo.Ma questa pseudo riflessione la finisco qui,prima di precipitare in uno dei tanti,vortici senza vie d’uscita.Chiudere gli occhi.Fuggire?Non so,è tutto troppo sfocato e confusionario.Lo specchio andrebbe lucidato.Difficile,ahimè, a trovarsi un pò di VERA massa cerebrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *