In questi momenti di “vegeto pesa” (oh… quanto lo amo e quanto lo odio il nostro gergo giovanile) vorrei tanto disporre di una ADSL… così potrei veramente perdere un MARE di tempo, navigando a zonzo per la rete, e avendo il tempo e la banda per poter leggere tutti ma dico TUTTI i blog… Uh ce ne sono troppi cavolo, e con il mio povero 56k non riesco a stargli dietro… e il mio ozioso navigare non può tenere occupato il telefono di una famiglia… E così non posso leggere tutti ma dico TUTTI i blog, accidenti… migliaia di persone riversano il proprio cervello su pagine in html, e io mi perdo questo spettacolo ammaliante… E’ davvero esaltante il fenomeno dei blog, perché sa tanto di moderno, una modernità concreta, quella che ti accorgi che il tempo è passato. Per dire… oggi le ragazzine scrivono i loro diari su internet… un tempo su diari scritti a mano e chiusi a chiave… oggi la chiave l’hanno buttata, e tutti noi possiamo (finalmente?) sapere che hanno litigato con la loro migliore amica, ops scusate, ex-amica, e che stamattina hanno notato un tipo veramente carino in 3^F… ehi, badate, non sto sfottendo nessuno… è solo per farvi capire l’evoluzione della specie umana… l’energia dispersiva di questo fenomeno multimediale… Onore al blog, vero strumento democratico: tutti possono dire la loro e virtualmente possono essere letti da chiunque. Utopisticamente parlando, ovvio. Ma intanto onore al merito.

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. utente anonimo scrive:

    vero i tempi cambiano forse é un bene avere il diario on line, ricordo da ragazzina il fatto che i miei problemi erano i piú grossi di tutti, i miei amori + forti di altri… qui .. ti rendi conto che siamo tutti uguali, chi + chi -, gli stessi problemi, la stessa voglia di fuga e il bisogno di esporsi senza compromettersi 🙂

  2. Attimo scrive:

    Questa voglia di fuga generale un pò mi consola (non sono l’unico) un pò mi sorprende… possibile che vogliamo tutti scappare? Se tutti scappiamo, non è più una fuga, ma una migrazione…

  3. Il_Fra scrive:

    Non è una vera e propria fuga, ma un “evadere”, per poi tornare alla vita di tutti i giorni con spirito rinnovato! Imho, eh 🙂

  4. godrusty scrive:

    Guarda: io ho fastweb e non riesco cmq a stare dietro a tutti blog che vorrei… forse anche perchè vederne troppi mi mette confusione in testa… Comunque anche io penso che il fenomeno blog sia molto interessante… però non tanto per chi lo legge ma per chi lo scrive e si espone…

  5. Attimo scrive:

    Si concordo con te… sul fatto che è interessente per chi scrive… cmq c’è anche da dire che si scoprono tante opinioni interessanti… va detto anche questo… nella realtà di tutti i giorni non c’è spazio per esprimerle…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *