3° giorno del mio blogghino. Non ho ancora parlato di me… a differenza di tanti altri qui dentro… Forse perchè conduco una vita assolutamente normale… non c’è bisogno che vi dica che finito di scrivere queste sciatte righe, andrò in bagno a cagare… lo fate anche voi, no? Faccio una vita normalissima… dove di effetti speciali se ne vedono pochi, ovviamente… mica vivo in un film… faccio una vita imbevuta di università, come la carta assorbente che si impregna d’acqua fino a gocciolare… così che la vita risulta fradicia, e l’università, in una specie di osmosi, si perde a sua volta, scivola via… ed entrambe risultano più scialbe… meno loro stesse, insomma. Di notte faccio sogni strani, ultimamente poi… Di giorno… “sogno un pò più forte quando sono sveglio”. Ogni tanto mi ricordo di avere messo da qualche parte tanta forza da spaccare il mondo. Ma è un attimo… mi scordo sempre dov’è… sommersa dalla polverosa routine. “C’ho un pò di traffico nell’anima…“. I dottori non sanno che fare: i miei anticorpi lottano contro i virus del “mettermi in gioco”, in una quotidiana lotta per preservare i miei difetti e le mie paure. Le guardie che diventano ladri e viceversa. Ho molte cose che non mi sono chiare… “non ho capito che ora è…

Questa voce è stata pubblicata in Splinder. Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. TheEgo scrive:

    Dottore, è grave?

  2. frenci84 scrive:

    ho trovato ora il tuo blog guardando la blog-mappa nel blog di laura.. ero solo curiosa di conoscere qlcs + di te, abito ankio vicino a fe e faccio l’università lì.. un bacio..francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *